Novità dalla ricerca

ictus, linee guida

Aggiornamento 2019 alle linee guida per la gestione precoce dei pazienti con ictus ischemico acuto

Lo scopo di queste linee guida è fornire una serie completa aggiornata di raccomandazioni in un unico documento per i medici che si occupano di pazienti adulti con ictus ischemico arterioso acuto. Il pubblico previsto è quello di  operatori di cure preospedaliere, medici, professionisti della salute alleati e amministratori ospedalieri. Queste linee guida sostituiscono le … leggi tutto

Leggi tutto

LATEST ON LINE

ictus, linee guida

Aggiornamento 2019 alle linee guida per la gestione precoce dei pazienti con ictus ischemico acuto

Lo scopo di queste linee guida è fornire una serie completa aggiornata di raccomandazioni in un unico documento per i medici che si occupano di ...

Leggi
aldosteronismo, fibrillazione atriale

L'aldosteronismo primario può presentarsi come fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale può essere un segno di aldosteronismo primario nei pazienti con ipertensione, secondo i risultati dello studio PAPPHY."Riteniamo che i pazienti con ipertensione ...

Leggi
fibrillazione atriale, tecnologie, dispositivi

Il Cuore Che Verrà

Per parlare del futuro bisogna conoscere il passato. Parola di Alessandro Capucci, che nella sua vita ha curato circa 15000 pazienti affetti da patologie cardiache. ...

Leggi
SINDROME CONGESTIONE PELVICA

LA SINDROME DA CONGESTIONE PELVICA (PCS)

P.L. Antignani, M. ParisellaLa Sindrome da Congestione Pelvica (PCS) è spesso trascurata e non trattata. Tale patologia è caratterizzata da una sintomatologia cronica che può ...

Leggi
ictus, frazione di eiezione ventricolare, sinistra

La TAC perfusionale identifica i pazienti con ictus con funzionalità cardiaca compromessa

La frazione di eiezione ventricolare sinistra bassa (LVEF) porta a risultati peggiori dopo l'ictus. E' stato ipotizzato che la variabilità della funzione di input arterioso ...

Leggi
ictus, linee guida

Aggiornamento 2019 alle linee guida ...

28/01/20201
aldosteronismo, fibrillazione atriale

L'aldosteronismo primario può presentarsi come ...

19/01/20202
fibrillazione atriale, tecnologie, dispositivi

Il Cuore Che Verrà

05/01/20203
SINDROME CONGESTIONE PELVICA

LA SINDROME DA CONGESTIONE PELVICA ...

05/01/20204
ictus, frazione di eiezione ventricolare, sinistra

La TAC perfusionale identifica i ...

04/01/20205

Focus

de-prescrizione , la prevenzione quaternaria,

La de-prescrizione negli anziani con malattie cardiovascolari

La de-prescrizione e, in generale, la prevenzione quaternaria, ovvero l’insieme delle procedure rivolte a ridurre i rischi di una eccessiva medicalizzazione, sono devenute sempre più attuali a causa dell’invecchiamento della popolazione e della tendenza dei medici ad applicare, spesso in modo acritico, gli algoritmi terapeutici proposti dalle linee guida. Il problema è particolarmente sentito in ambito … leggi tutto


comorbidità, medicina della complessità, patologie plurime, paziente complesso

La medicina della complessità

Augusto Zaninelli The System Academy, Firenze La medicina ha coniato il concetto di ‘malattia’ e aderisce a questo concetto nella sua attività. Il ragionamento diagnostico assume così le caratteristiche del riconoscimento, ad esempio, di un’impronta digitale: si ricercano i punti di identità fra malattia conosciuta e situazione clinica del paziente e, quando i punti di … leggi tutto


Review

TEV, studio Giasone, anticoagulanti

La prevenzione delle recidive di TEV nelle persone anziane è ancora un problema aperto. I motivi per lo Studio Giasone

Prof. Gualtiero Palareti Fondazione Arianna Anticoagulazione È noto che l’incidenza di TEV aumenta con l’età, fino a raggiungere quasi 8 per 1000 nei soggetti con oltre 85 anni 1, con rischio non diverso tra maschi e femmine 2. Pochi studi hanno esaminato il rischio di recidiva negli anziani. Alcuni di questi non hanno segnalato un … leggi tutto



Linee guida

Omega-3, pertrigliceridemia, EPA

AHA: Omega-3 nel trattamento dell’ipertrigliceridemia alla luce della letteratura più recente

L’American Heart Association (AHA) ha pubblicato un documento che fa il punto sull’utilizzo degli omega-3 nel trattamento dell’ipertrigliceridemia alla luce della letteratura più recente. In base alle evidenze disponibili, gli autori concludono che gli omega-3, alla dose di 4 g/die di acido eicosapentaenoico (EPA) + acido docosaesaenoico (DHA), sono efficaci e sicuri nel controllo dell’ipertrigliceridemia, anche … leggi tutto


diabete, disglicemia , malattia cardiovascolare

Nuova edizione delle linee guida per la gestione della malattia cardiovascolare nel paziente con diabete o con disglicemia

La Società Europea di Cardiologia (ESC) in collaborazione con l’Associazione Europea per lo studio del Diabete (EASD) hanno pubblicato una nuova edizione delle linee guida per la gestione della malattia cardiovascolare nel paziente con diabete o con disglicemia (pre-diabete). Rispetto alla precedente edizione del 2013 vi sono molte novità che tengono conto degli studi più … leggi tutto