Notizie

real life nnao anticoagulanti coagulumreport

Anticoagulanti NAO efficaci e sicuri in un confronto real life

Arrivano ulteriori conferme sull’efficacia e la sicurezza nei nuovi anticoagulanti orali diretti (NAO) giungono da un nuovo studio osservazionale, con dati dalla vita reale (real life), condotto in Danimarca. Nel lavoro europeo sono stati utilizzati tre database nazionali, analizzati tra agosto 2011 e ottobre 2015, per studiare l’evoluzione clinica di 61.670 pazienti con fibrillazione atriale … leggi tutto

Leggi tutto

Focus

Insegnare la medicina del cuore e dei vasi con tecniche di simulazione

Augusto Zaninelli Professore di Medicina Generale all’Università di Firenze e Vicepresidente Esecutivo di SIMMED, Società Italiana di Medicina di Simulazione   Come può un paziente avere un infarto del miocardio al mattino, un ictus cerebrale al pomeriggio e una malattia vascolare periferica alla sera? Semplice, perché è come se fosse vero, ma in realtà è … leggi tutto


Dabigatran nella fibrillazione atriale: parlano i dati del Real-World

di Letizia Riva, Giuseppe Di Pasquale Unità Operativa di Cardiologia, Ospedale Maggiore Azienda USL di Bologna, Bologna A distanza di più di 6 anni dalla pubblicazione del primo trial clinico randomizzato sull’impiego dei nuovi anticoagulanti orali (NAO) per la prevenzione del tromboembolismo nella fibrillazione atriale (FA) (1), a fronte di efficacia e sicurezza ampiamente dimostrate, i … leggi tutto



Review

logo

Trattamento del tromboembolismo venoso nei pazienti con cancro

Andrea Piccioli, Paolo Prandoni Dipartimento di Scienze Cardiovascolari Università di Padova   La stretta relazione esistente tra cancro e tromboembolismo venoso (TEV) è nota fin dai tempi di Trousseau ed è stata nel tempo confermata ed approfondita (1-3). Il cancro rappresenta infatti un fattore di rischio maggiore ed indipendente per il tromboembolismo venoso (1,2): il … leggi tutto


Reviparina sodica: revisione dell’uso clinico

Domenico Prisco Medicina Interna, Dipartimento di Area Critica Medico-Chirurgica Università degli Studi di Firenze INTRODUZIONE Per diversi decenni il trattamento con eparina non frazionata (ENF) ha rappresentato il cardine della profilassi e della terapia del tromboembolismo venoso (TEV), oltre che di numerose patologie cardiovascolari. Negli ultimi 15 anni lo sviluppo delle frazioni a basso peso … leggi tutto


Trombocitopenia da eparina

La trombocitopenia da eparina (HIT) è una complicanza fortunatamente non frequente della terapia eparinica, sebbene rappresenti la più importante e comune trombocitopenia da farmaci. Il disordine si manifesta fra 5 e 14 giorni dall’inizio della terapia…