[stag_sidebar id='sopra-titolo-articolo']

Decalogo di buone pratiche nella gestione terapeutica di anticoagulanti orali

PUNTI IMPORTANTI

  1. In caso di dubbio non esitate mai a chiedere ! Il telefono è fatto per questo!
  2. Portate sempre con voi, tra i documenti, un cartellino che indichi chiaramente che utilizzate anticoagulanti orali
  3. Non assumete farmaci (anche d’erboristeria) senza aver prima parlato col medico o col farmacista, ricordando che utilizzate gli anticoagulanti
  4. Assumete l’anticoagulante orale sempre alla stessa ora
  5. Adottate un sistema certo per non confondervi nell’assunzione del farmaco (ad esempio segnare sul calendario la dose da assumere nei giorni successivi e spuntare subito dopo aver preso il farmaco). Potete scegliere il sistema a voi più comodo, ma deve essere sicuro!
  6. Rispettate sempre i tempi prescritti tra un controllo e l’altro (se “saltate i controlli i rischio di problemi aumenta).
  7. Seguite la dieta che preferite, assumete sempre la verdura in modo regolare cercando di consumare nel corso della settimana le stesse qualità e le stesse quantità della verdura preferita (grandi variazioni potrebbero alterare pericolosamente l’effetto dell’anticoagulante che state prendendo) . In caso di modifiche importanti delle abitudini alimentari (es. divenire vegetariano) è necessario avvertiate in anticipo il medico.
  8. Evitate sport o attività rischiose per traumi o ferite.
  9. In caso di piccoli sanguinamenti applicate una forte pressione con fazzoletto o garza puliti in modo da fermare o ridurre l’emorragia (se sanguinamento nasale comprimere con forza con due dita la punta del naso per almeno 3-4 minuti d’orologio e poi attendere prima di risoffiarsi il naso). Se il sanguinamento vi sembra importante recatevi in pronto soccorso; se il sanguinamento persiste senza essere importante contattate il medico o recatevi in Pronto soccorso; se il sanguinamento si arresta con facilità comunicate comunque il fatto, senza urgenza, al medico.
  10. Avvisate il medico in caso di a) urine molto scure o rossastre, b) feci nerastre, c) comparsa di “disturbi di stomaco” non presenti in precedenza, d) mestruazioni chiaramente più abbondanti del solito
[stag_sidebar id='fine-articolo']

Per essere il primo a commentare su "Decalogo di buone pratiche nella gestione terapeutica di anticoagulanti orali"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*