Ipercolesterolemia familiare: le statine riducono il rischio di ictus

La conclusione può sembrare scontata ma il rapporto tra ipercolesterolemia familiare eterozigote (HeFH) e ictus ha basi scientifiche molto meno solide della ben nota associazione tra questa condizione e l’aterosclerosi coronarica. E’ stato pertanto condotta una revisione sistematica e una metanlisi di studi epidemiologici che ha incluso quattro studi osservazionali comprendenti 3.374 soggetti con ipercolesterolemia familiare. Sono stati considerati come eventi cerebrovascolari sia gli ictus ischemici sia gli attacchi ischemici

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio