TVP: sulodexide dimezza il rischio di recidive

Il trattamento della trombosi venosa profonda (TVP) si fonda sulla terapia anticoagulante orale, effettuata con AVK o con i NAO  per un periodo di tempo prolungato (generalmente tra 3 e 6 mesi).
Stabilire la durata ottimale della terapia non é facile in quanto bisogna bilanciare l’inevitabile aumento del rischio emorragico indotto dal prolungamento della terapia anticoagulante con il beneficio di ridurre il rischio di recidiva. Quest’ultimo é aumentato … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio