Un follow-up più intensivo migliora l’aderenza alla terapia dopo infarto (IMA)

Medical form

Nei pazienti che hanno avuto  un infarto del miocardio (IMA), l’assunzione della terapia farmacologica evidence-based (beta-bloccanti, inibitori del recettore piastrinico P2Y12, statine e inibitori o bloccanti del recettore dell’angiotensina) migliora la prognosi a lungo termine, ma gli attuali tassi di aderenza alla terapia sono esigui con importanti conseguenze sul tasso di ri-ospedalizzazioni e costi più elevati per il Sistema Sanitario.

Gli autori dello studio Timing of First Postdischarge Follow-up and Medication Adherence … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio