NAO ancora poco utilizzati, ma sono convenienti per il SSN. Studio NEMAWASHI

nemawashi edoxaban nao daiichi sankyo coagulumreport

Sono poco impiegati nei pazienti con fibrillazione atriale, ma i nuovi anticoagulanti orali (NAO) sono costo efficaci per il Sistema sanitario nazionale (SSN). Lo sostiene lo studio NEMAWASHI realizzato da CliCon su mandato di Daiichi Sankyo e che è stato presentato in vista dell’arrivo, entro luglio,  in Italia, di edoxaban (Lixiana), l’ultimo nato della classe dei NAO.

La fibrillazione atriale, patologia che aumenta di 3-5 volte il rischio di ictus, … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio