BMI per determinare rischio di sanguinamento con anticoagulanti

indice-massa-corporea-bmi-dabigatran-sanguinamento-coagulumreport

L’indice di massa corporea (BMI) è un valore predittivo indipendente di un aumentato rischio individuale di sanguinamento nei pazienti con fibrillazione atriale (FA) in trattamento con anticoagulanti orali diretti (NAO / NOAC), in particolare con dabigatran, per la prevenzione tromboembolica.

Sono quattro le scale di riferimento  attualmente disponibili per calcolare il rischio emorragico nei pazienti con fibrillazione (HAS-BLED, HEMORR2HAGES, ATRIA e ORBIT).  Poter disporre di uno strumento semplice come l’indice di … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio