L’8% dei pazienti interrompe la terapia anticoagulante (NAO-DOAC) entro sei mesi. Dati real life Italiani

interruzione-sospensione-anticoagulanti-nao-doac-fibrillazione-coagulumreport

A un anno dall’inizio della terapia con anticoagulanti diretti (DOAC)  circa il 15% dei pazienti sospende l’assunzione del farmaco:  il 60% di queste interruzioni avviene nei primi 6 mesi. È il risultato di uno studio italiano recentemente pubblicato che ha interessato oltre 1300 pazienti con fibrillazione atriale trattati con anticoagulanti diretti (NAO/DOAC) dabigatran (473), rivaroxaban (425) o apixaban (407). Obiettivo del trial era quantificare la percentuale di interruzioni del trattamento anticoagulante e soprattutto … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio