Giovane e sportivo. Dopo primo TVP non vuole rinunciare alla mountain bike: quale terapia?

tev-mountain-bike-trombosi-sulodexide-coagulumreport

Il Sig. C.S., maschio, nato nel 1988, svolge abitualmente un’intensa attività fisica specialmente mountain bike. Di ritorno da un viaggio intercontinentale, per un improvviso gonfiore al polpaccio sinistro, si reca al pronto soccorso. Gli viene diagnosticato un episodio di trombosi venosa profonda (TVP) femoro-poplitea SN, con estensione trombotica ad alcune vene distali dell’arto; nulla all’arto inferiore DX.  Trattato con DOAC (rivaroxaban) 15 mg x 2 per 3 settimane, passa poi … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio