#esc2017. Edoxaban efficace anche in pazienti con fibrillazione ad alto rischio

edoxaban-esc2017-engage-af-timi-48-coagulumreport

In tutti i pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare, anche quelli a più alto rischio di ictus o eventi embolici sistemici (secondo la scala CHADS2DS2-VASc ), l’anticoagulante diretto edoxaban (Lixiana/Daiichi Sankyo) è efficace come warfarin, ma più sicuro. Lo dimostra una sottoanalisi del trial clinico ENGAGE AF-TIMI 48 (Effective aNticoaGulation with factor XA next GEneration in Atrial Fibrillation), presentata da Daiichi Sankyo al Congresso della European society of cardiology (#esc2017) in corso a Barcellona dal 26 al 30 agosto.

I risultati … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio