[stag_sidebar id='sopra-titolo-articolo']

L’alta statura aumenta il rischio di tromboembolismo ( TVP)

altezza-statura-alta-trombosi-TVP-coagulumreport

L’altezza rappresenta un fattore di rischio per il tromboembolismo venoso (TEV). Un’analisi condotta su 15.000 pazienti europei ha evidenziato che esiste una correlazione tra l’alta statura e il rischio di trombosi venosa profonda (TVP).

Precedenti studi osservazionali hanno suggerito l’esistenza di una correlazione tra alta statura e rischio più elevato di TEV. In questa meta-analisi gli autori hanno utilizzato tecniche di randomizzazione Mendeliana, per approfondire tale correlazione, in tre differenti studi di popolazione (2 studi di popolazione prospettici ed uno studio clinico caso-controllo).

Dall’analisi condotta sui  circa 15.000 pazienti è emersa una significativa correlazione positiva tra altezza e TEV con un incremento del rischio di TEV del 30-40% per ogni 10 cm di incremento in altezza.

Tale associazione positiva è risultata più forte con la trombosi venosa (TVP) che non con l’embolia polmonare (EP) e questo dato supporta i risultati di un precedente studio che suggeriva che l’associazione sarebbe mediata, non tanto da uno stato di ipercoagulabilità, quanto da una più estesa area vascolare (con maggior numero di valvole venose e maggior pressione idrostatica), dalla stasi venosa o da un danno delle pareti vascolari. Un’associazione tra altezza e minor rischio di malattie cardiovascolari ma maggior rischio di TEV, fibrillazione atriale e aneurisma dell’aorta addominale era già emersa in precedenti lavori.

Punto di  forza di questo lavoro è nell’aver considerato i dati di 3 differenti studi di popolazione e di aver utilizzato tecniche analitiche meno influenzabili da fattori confondenti rispetto alle analisi osservazionali. Le limitazioni sono rappresentate principalmente dal fatto di aver considerato solo popolazioni di origine europea, limitando quindi la generalizzazione dei risultati e dal fatto che queste tecniche di epidemiologia genetica, anche se risentono meno di fattori potenzialmente confondenti (come molti comuni fattori di rischio per TEV), non sono in grado di esplorare i meccanismi fisiologici che potrebbero mediare la relazione tra altezza e rischio di TEV.

Gli autori osservano che sono necessari ulteriori studi per esaminare la relazione tra altezza e TEV in altre etnie e comprendere i meccanismi alla base di questa associazione. È auspicabile che le tecniche di randomizzazione mendeliana continuino ad essere utilizzate in ricerche future per comprendere meglio le relazioni tra altre condizioni fisiche ed il rischio di TEV.

Fonte
Taller height as a risk factor for venous thromboembolism: a Mendelian randomization meta-analysis. Journal Thrombosis Haemostasis 2017 Jul;15(7):1334-1343. doi: 10.1111/jth.13719. Epub 2017 Jun 6.

[stag_sidebar id='fine-articolo']

Per essere il primo a commentare su "L’alta statura aumenta il rischio di tromboembolismo ( TVP)"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*