Prevenzione dell’ictus ricorrente. La chiusura del forame ovale pervio (PFO) meglio della terapia medica

forame-ovale-pervio-pfo-chiusura-ictus-coagulumreport

Da tempo si discute sulla possibile relazione tra forame ovale pervio (PFO, Patent foramen ovale) ed ictus  criptogenetico (senza causa identificabile) e su quale sia il trattamento più adeguato, tra chiusura (percutanea o chirurgica) e terapia medica (antiaggreganti piastrinici o anticoagulanti orali), nei pazienti in cui venga  ipotizzato un rapporto causale tra PFO ed embolia paradossa.

La procedura di chiusura del PFO è davvero efficace nel prevenire successivi eventi ischemici (ictus) nei pazienti che hanno avuto un ictus … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
captcha
*Campo obbligatorio