La fibrillazione sub-clinica aumenta il rischio di ictus

fibrillazione subclinica sub-clinica ictus coagulumreport
La fibrillazione atriale (FA), come è noto, costituisce un fattore di rischio per ictus ischemico. Meno chiari sono i rapporti tra ictus e fibrillazione atriale sub-clinica. Molti pazienti, infatti, possono essere del tutto asintomatici in occasione di episodi di fibrillazione che possono essere di breve durata o di durata sufficientemente lunga per determinare un rischio trombo-embolico significativo. Tali episodi possono essere facilmente documentati in pazienti impiantati con i moderni pace-maker che sono in grado … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio