Chiusura del PFO vs terapia medica per ictus criptogenetico: una meta-analisi

Chiusura PFO , ictus criptogenetico

Nei pazienti con ictus criptogenetico, ovvero quando non è possibile identificare la causa dell’evento cerebrovascolare, è più frequente il riscontro della pervietà del forame ovale (PFO), una anomalia che potrebbe avere un ruolo patogenetico e che è suscettibile di correzione non chirurgica per via trans-catetere.
Tuttavia, l’efficacia della chiusura del PFO nella prevenzione delle recidive dell’ictus e, soprattutto, le indicazioni a questo tipo di trattamento sono tuttora controverse.
Per chiarire … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Confermare la lettura dell'informativa Privacy
captcha
*Campo obbligatorio