TVP all’arto inferiore. Quale terapia scegliere?

sulodexide trombosi venosa profonda TVP

Francesca è una segretaria di direzione di quarantatré anni, che circa un anno fa è stata ricoverata in ospedale per una trombosi venosa profonda all’arto inferiore sinistro. Da allora è stata dimessa con una terapia anticoagulante orale, con l’impegno ad essere rivalutata dopo sei o sette mesi. La paziente invece, per gli impegni di lavoro, non ha più seguito questo consiglio e, pur continuando ad effettuare il controllo dei … leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Accesso utente registrato
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
captcha
*Campo obbligatorio