Resincronizzazione cardiaca: per quali pazienti?

Resincronizzazione cardiaca, scompesno cardiaco
Resincronizzazione cardiaca (CRT-P: cardiac resynchronisation therapy with a pacing device) La compromissione della funzione di pompa che caratterizza lo scompenso cardiaco può essere dovuta, oltre che ad anomalie strutturali del cuore, ad una alterazione della sincronia di contrazione tra atri e ventricoli. Tale condizione può essere rivelata da un prolungamento della durata del QRS e dalla presenza di dissinergie documentabili con l’ecocardiografia. I pazienti con evidenza di asincronia di contrazione,

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio