Risultati per ENGAGE AF-TIMI 48

fibrillazione atriale, edoxaban, lixiana,, ETNA-AF, ESC2018

Edoxaban nella vita reale. I primi dati del registro ETNA-AF all’#ESC2018

Sono stati presentati al Congresso ESC 2018 di Monaco, i primi dati relativi ai pazienti di ETNA-AF, il registro globale di Daiichi Sankyo che descrive l’uso di edoxaban (Lixiana) in singola somministrazione orale giornaliera, nella pratica clinica quotidiana. I dati di 24.431 soggetti trattati con edoxaban, che costituiscono l’87% dei pazienti totali arruolati da più di 1800 centri in 13 … leggi tutto


Minore mortalità ospedaliera nei soggetti con EI trattati con DOAC

Sebbene gli anticoagulanti diretti (DOAC) siano sempre più utilizzati nella pratica clinica per la prevenzione della malattia tromboembolica, i dati sull’incidenza della emorragia cerebrale (EI) correlata all’utilizzo dei DOAC sono limitati. L’obiettivo dello studio intitolato: ‘‘Association of Intracerebral Hemorrhage Among Patients Taking Non–Vitamin K Antagonist vs Vitamin K Antagonist Oral Anticoagulants With In-Hospital MortalityTaku” è stato quello di valutare la … leggi tutto


edoxaban-esc2017-engage-af-timi-48-coagulumreport

#esc2017. Edoxaban efficace anche in pazienti con fibrillazione ad alto rischio

In tutti i pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare, anche quelli a più alto rischio di ictus o eventi embolici sistemici (secondo la scala CHADS2DS2-VASc ), l’anticoagulante diretto edoxaban (Lixiana/Daiichi Sankyo) è efficace come warfarin, ma più sicuro. Lo dimostra una sottoanalisi del trial clinico ENGAGE AF-TIMI 48 (Effective aNticoaGulation with factor XA next GEneration in Atrial Fibrillation), presentata da Daiichi Sankyo al Congresso della European society of cardiology (#esc2017) … leggi tutto


edoxaban-bioprotesi-fibrillazione-coagulumreport

Anticoagulante edoxaban in bioprotesi valvolari: efficace e più sicuro di warfarin

Nei pazienti con bioprotesi valvolari cardiache, l’anticoagulante edoxaban (Lixiana, Daiichi Sankyo) è efficace e più sicuro di warfarin nella prevenzione dell’ictus. Lo rivela una sotto analisi del trial ENGAGE AF-TIMI 48 che rivela un impiego nuovo per gli anticoagulanti orali diretti (DOAC). Come è noto, l’impianto di bioprotesi valvolari cardiache, tramite chirurgia o transcatetere, è … leggi tutto


tre marcatori fibrillazione D dimero, BNP troponina coagulumreport

Fibrillazione. Tre marcatori (troponina I, NT-proBNP e d-dimero) utili alla prognosi

La scelta se sottoporre a terapia anticoagulante un paziente con fibrillazione atriale si basa attualmente sulla valutazione dello score CHA2DS2-VASc. Il potere discriminante di questo test é tuttavia limitato. Per verificare la possibilità di migliorare la prognosi dei pazienti con fibrillazione atriale nei confronti del rischio di eventi trombo-embolici è stata effettuata, nell’ambito del più vasto … leggi tutto



La sicurezza gastrointestinale dei nuovi anticoagulanti orali (NAO). Dati rassicuranti dagli studi real life su dabigatran

La sicurezza gastrointestinale dei nuovi anticoagulanti orali (NAO). Dati rassicuranti dagli studi real life su dabigatran

Leonardo Calò, Marco Rebecchi Aritmologia Clinica ed Interventistica, Policlinico Casilino, ASL Roma 2 INTRODUZIONE L’utilizzo clinico dei nuovi anticoagulanti orali (NAO) – dabigatran, inibitore orale diretto della trombina e rivaroxaban, apixaban ed edoxaban, inibitori orali diretti del fattore Xa – ha rappresentato un grande avanzamento nella prevenzione dell’ictus ischemico nei pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare … leggi … leggi tutto


edoxaban nao noac sic coagulumreport

Edoxaban: anticoagulante (NAO) efficace e sicuro per fibrillazione in anziani o ad alto rischio. SIC 2015

Nei pazienti con fibrillazione atriale a più alto rischio di sanguinamenti, incluse le persone anziane, con basso peso corporeo o con comorbidità come l’insufficienza renale edoxaban è più efficace e sicuro di warfarin. All’ultimo arrivato dei nuovi anticoagulanti orali (NAO/NOAC) è stato dedicato un simposio sponsorizzato da Daiichi Sankyo durante il Congresso della Società italiana di … leggi tutto



edoxaban, fibrillazione atriale, ictus

Il punto su EDOXABAN

Pier Luigi Antignani Direttore centro vascolare. Nuova Villa Claudia, Roma Presidente eletto International Union of Angiology Presidente onorario Società Italiana di Diagnostica Vascolare   Edoxaban è un inibitore diretto del fattore X attivato, sviluppato da Daiichi Sankyo Pharmaceutical (Tokyo, Japan) e utilizzabile in Italia dal 2015 per la prevenzione dell’ictus ischemico e dell’embolia sistemica nei … leggi tutto