Articoli di Coagulum

de-prescrizione , la prevenzione quaternaria,

La de-prescrizione negli anziani con malattie cardiovascolari

La de-prescrizione e, in generale, la prevenzione quaternaria, ovvero l’insieme delle procedure rivolte a ridurre i rischi di una eccessiva medicalizzazione, sono devenute sempre più attuali a causa dell’invecchiamento della popolazione e della tendenza dei medici ad applicare, spesso in modo acritico, gli algoritmi terapeutici proposti dalle linee guida. Il problema è particolarmente sentito in ambito … leggi tutto


check-it, paziente scoagulato, braccialetto, anticoagulanti

Nasce Check-it, un aiuto nella gestione del paziente scoagulato nelle situazioni di emergenza

Nasce il Progetto Check-it, un supporto per la gestione delle situazioni di emergenza, per facilitare il riconoscimento da parte del personale medico sanitario della condizione di paziente scoagulato, per permettere al medico specialista di  garantire, anche in queste condizioni, l’appropriatezza delle cure, migliorando così la consapevolezza sulla gestione appropriata delle terapie anticoagulanti attraverso un’attività di … leggi tutto


TAO, demenza, ictus, fibrillazione atriale, anticoagulanti orali,

Ridotto rischio di demenza e ictus in pazienti con fibrillazione atriale che assumono anticoagulanti orali (TAO)

La terapia anticoagulante orale (TAO) è indicata nei pazienti con fibrillazione atriale se il rischio tromboembolico, valutato mediante lo score CHA2DS2-Vasc  è superiore a 1. Per esplorare l’eventualità che la TAO possa esercitare un effetto protettivo sugli eventi cerebrovascolari anche nei soggetti a basso rischio (CHA2DS2-Vasc ≤ 1), è stata condotta una indagine retrospettiva utilizzando il … leggi tutto



comorbidità, medicina della complessità, patologie plurime, paziente complesso

La medicina della complessità

Augusto Zaninelli The System Academy, Firenze La medicina ha coniato il concetto di ‘malattia’ e aderisce a questo concetto nella sua attività. Il ragionamento diagnostico assume così le caratteristiche del riconoscimento, ad esempio, di un’impronta digitale: si ricercano i punti di identità fra malattia conosciuta e situazione clinica del paziente e, quando i punti di … leggi tutto


Nota AIFA sugli Anticoagulanti Orali ad Azione Diretta (DOAC): attenzione ai pazienti con sindrome antifosfolipidica

Il 20/05/2019 l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha diramato una nota informativa  con la quale sconsiglia l’utilizzo degli anticoagulanti orali ad azione diretta per il trattamento antitrombotico di pazienti con sindrome antifosfolipidica, soprattutto in coloro che, manifestando una positività per tutti e tre i test per la determinazione degli anticorpi antifosfolipidi (lupus anticoagulante, anticorpi anti-cardiolipina … leggi tutto


Ivano, quando il rischio è medio basso

Augusto Zaninelli the System Academy, Firenze Si riporta il caso clinico di Ivano, un uomo di 53 anni che è appena stato dimesso da una Unità Operativa di Chirurgia, dove il paziente era stato ricoverato tre giorni prima per eseguire una colecistectomia in videolaparoscopia, dopo che egli aveva avuto una colica biliare in seguito a … leggi tutto



Efficacia di empaglifozin nel ridurre il rischio di ricovero per scompenso cardiaco nei pazienti diabetici

Un nuovo studio conferma, utilizzando dati di real life, l’efficacia di empaglifozin , antidiabetico della nuova classe delle glifozine, nel ridurre il rischio di ricovero per scompenso cardiaco nei pazienti diabetici. E’ quanto emerge da una analisi ad interim dello studio EMPRISE uno studio disegnato per verificare la trasferibilità nella pratica clinica dei risultati dello studio … leggi tutto