Articoli di Redazione

rivaroxaban-real-world-data-mondo-reale-nao-doac-coagulumrepoort

Rivaroxaban nella fibrillazione atriale: efficacia e sicurezza nel real-world. Una review

Gli anticoagulanti orali diretti (DOAC/NAO) dabigatran, rivaroxaban, apixaban ed edoxaban, hanno efficacia non inferiore a warfarin nella riduzione dell’incidenza di ictus e di embolia sistemica nei pazienti affetti da fibrillazione atriale (FA). Questi farmaci, noti anche come nuovi anticoagulanti orali (NAO), sono inoltre risultati assolutamente sicuri, con una significativa riduzione del rischio emorragico, in particolare dei … leggi tutto





Assistenza familiare

Nel manuale per l’assistenza domiciliare della ASL di Brescia del paziente anziano/fragile/demente si trovano da pag 29 a pag 76 informazioni utili per i familiari e care-giver che assistono pazienti colpiti da ictus.   L’articolo Assistenza familiare sembra essere il primo su Cardiotool. Source: Cardiotool – edu-action … leggi tutto


Vivere con l’ipertensione arteriosa

Clicca qui per scaricare il documento in .pdf: VIVERE CON L’ IPERTENSIONE ARTERIOSA L’articolo Vivere con l’ipertensione arteriosa sembra essere il primo su Cardiotool. Source: Cardiotool – edu-action … leggi tutto



Controllo della frequenza cardiaca

  Possibile associare due farmaci (non della stessa classe) in caso di controllo difficoltoso; la difficoltà nel controllare adeguatamente la frequenza cardiaca può essere un’indicazione alla consulenza specialistica. In caso di dubbio sull’ adeguato controllo (basato sull’ auto-rilevazioen del paziente/familiari) utile ECG dinamico delle 24 ore (Holter) … leggi tutto


La cardioversione: le modalità, i farmaci, le controindicazioni

Cardioversione elettrica Cardioversione consigliata al primo episodio di fibrillazione atriale (x eccezioni vedi sotto) Cardioversione consigliata in caso di FA ricorrente, sintomatica con almeno uno delle seguenti elevata probabilità di mantenere a lungo il ritmo sinusale non sia possibile mantenere un buon controllo della frequenza la FA provoca deterioramento emodinamico Terapia antitrombotica in relazione alla … leggi tutto


Pill-in-the-pocket

Una particolare strategia di cardioversione farmacologica possibile in alcuni soggetti con FA ricorrente e quella chiamata “pill in the pocket”. E indicata nei pazienti con eta < 75 anni, senza cardiopatie strutturali ma con episodi di FA non frequenti (compresi tra 1 e 12 all’anno), perduranti < 48 ore, fortemente sintomatici per palpitazioni a inizio … leggi tutto