ICTUS TIA

Minore mortalità ospedaliera nei soggetti con EI trattati con DOAC

Sebbene gli anticoagulanti diretti (DOAC) siano sempre più utilizzati nella pratica clinica per la prevenzione della malattia tromboembolica, i dati sull’incidenza della emorragia cerebrale (EI) correlata all’utilizzo dei DOAC sono limitati. L’obiettivo dello studio intitolato: ‘‘Association of Intracerebral Hemorrhage Among Patients Taking Non–Vitamin K Antagonist vs Vitamin K Antagonist Oral Anticoagulants With In-Hospital MortalityTaku” è stato quello di valutare la … leggi tutto


osteopontina ictus marker coagulumreport

Osteopontina: un marker di eventi cardiovascolari maggiori in soggetti con stenosi carotidea

L‘osteopontina (OPN) è una glicoproteina, prodotta in diversi tipi di tessuti ed è espressa in vari tumori (tumore del polmone e della pleura, della mammella, del colon, dello stomaco, il carcinoma ovarico). L’OPN sembrerebbe giocare un ruolo importante anche nei processi di angiogenesi e neovascolarizzazione, nella guarigione delle ferite, nell’immunità innata, nell’impianto dell’embrione, nell’ipossia tissutale, nella risposta cellulare … leggi tutto





deficit-ictus-stoke-italo-americano-corbetta-coagulumreport

Deficit post ictus: trovati due gruppi da trattare i primi 3 mesi. Studio italo-americano

I deficit neurologici post ictus /stroke sono molto diversi a seconda dell’area del cervello colpita, ma questa eterogeneità è stata osservata solo in casi singoli o in piccole casistiche. Inoltre non sono chiari i fattori clinici o anatomici in grado di prevedere il miglioramento nei mesi successivi all’ictus.  I deficit si presentano con una frequenza … leggi tutto




RAPIDO: l’acronimo per scoprire l’ictus. Giornata mondiale dello stroke

L’ictus è una malattia curabile. Questo è lo slogan della giornata mondiale dell’ictus/stroke, 29 ottobre. L’ictus/stroke può manifestarsi in modi diversi e poco riconoscibili che fanno perdere tempo prezioso per intervenire in modo efficace. Un acronimo (RAPIDO) è stato messo a punto per fornire gli elementi utili ad individuare i sintomi precoci dell’ictus e non … leggi tutto


Giornata mondiale dell’ictus: RAPIDO è l’acronimo per stanarlo

La  giornata mondiale dell’ictus/stroke, 29 ottobre è dedicata ad evidenziare gli aspetti trattabili dell’ictus – dalla sua curabilità alla prevenzione, dall’importanza degli stili di vita corretti al riconoscimento precoce dei sintomi (grazie all’acronimo RAPIDO), alla necessità di pari opportunità nell’accesso alle cure – sottolineando come la riabilitazione sia un passo fondamentale di questo processo. In Italia, … leggi tutto