News

Gli obiettivi del nuovo presidente FCSA

        Sophie Testa, direttore del Centro Emostasi e Trombosi ASST di Cremona e membro del board di Anticoagulazione.it e Fondazione Arianna, è stata eletta presidente della Federazione Centri per la diagnosi delle trombosi e la Sorveglianza delle terapie Antitrombotiche (FCSA) per i prossimi tre anni, fino al 2021. Secondo la Dr.ssa Sophie Testa, … leggi tutto


diabete tipo 2, malattia cardiovascolare aterosclerotica

American College of Cardiology (ACC). Nuove terapie per la riduzione del rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete tipo 2 e malattia cardiovascolare aterosclerotica

La malattia cardiovascolare aterosclerotica (MCA) rappresenta la causa principale di morbilità e mortalità nei pazienti diabetici. Tuttavia i grandi trial clinici hanno evidenziato che il controllo glicemico intensivo è in grado di ridurre le complicanze micro-vascolari della malattia diabetica, non quelle macro-vascolari. Per questo la prevenzione cardio-vascolare nel paziente diabetico è sostanzialmente rivolta al controllo … leggi tutto


digossina, digitale, fibrillazione atriale, mortalità, scompenso cardiaco

Nuova meta-analisi sull’utilizzo della digossina evidenzia un incremento significativo della mortalità

L’utilizzo della digossina nello scompenso cardiaco e nella fibrillazione atriale è stato fortemente ridimensionato ma è tuttora previsto dalle linee guida, nonostante non vi siano prove che i digitalici siano in grado di migliorare la prognosi dei pazienti cardiopatici. Una nuova meta-analisi comprendente 37 studi per un totale di oltre 800.000 pazienti, mette in guardia … leggi tutto


Dalla Rete Nazionale di Farmacovigilanza AIFA Rivaroxaban risulta il NAO con minor rischio di reazioni avverse (ADR)

La valutazione dei rischi/benefici è un punto cruciale nella scelta di un farmaco anticoagulante. La disponibilità di dati su efficacia e sicurezza dei farmaci è basilare per operare una scelta tra i diversi trattamenti. Un aiuto in questo senso può venire dall’analisi delle reazioni avverse (ADR) segnalate dai clinici sul sito del nostro ente regolatorio … leggi tutto


Associazione di anticoagulanti orali e inibitori della Pompa Protonica per sanguinamento gastrointestinale

Il rischio di emorragie gastrointestinali associato alla terapia anticoagulante orale dipende dal tipo di anticoagulante utilizzato e si riduce significativamente nei pazienti trattati contemporaneamente con un inibitore della pompa protonica (IPP). E’ questo il risultato di uno studio retrospettivo condotto sul database di Medicare tra gennaio 2011 e settembre 2015. Sono stati considerati 1.643.123 pazienti, età … leggi tutto


forame ovale pervio PFO

Documento europeo sulla gestione dei pazienti con forame ovale pervio (PFO)

Il forame ovale pervio (PFO)  è una condizione molto frequente, circa il 25% della popolazione generale ne è affetta, è stata messa in relazione ad alcune patologie quali l’emicrania con aura e l’ictus cerebrale criptogenetico. L’anomalia è correggibile con un intervento poco invasivo eseguibile per via percutanea, ma le indicazioni all’utilizzo di questa procedura sono … leggi tutto


troponina, scompenso cardiaco

Concentrazioni di troponina e rischio di eventi cardiaci

E’ noto che nei pazienti con scompenso a frazione di eiezione ridotta i livelli di troponina correlano con la mortalità. Per verificare se la troponina ha un significato prognostico anche nei pazienti con frazione di eiezione preservata, sono stati valutati i dati di 1767 pazienti arruolati nello studio TOPCAT (Treatment of Preserved Cardiac Function Heart Failure … leggi tutto


ace-inibitori, polmone, cancro

L’utilizzo a lungo termine degli ACE-inibitori si associa ad una aumentata incidenza di cancro del polmone

L’utilizzo a lungo termine degli ACE-inibitori si associa ad una aumentata incidenza di cancro del polmone. Questa affermazione scaturisce da un ampio studio di coorte, condotto sul “Clinical Practice Reseearch Datalink”, un grande database britannico che raccoglie i dati di circa 700 ambulatori di Medicina Generale relativi a oltre 15 milioni di pazienti. Lo studio ha … leggi tutto


2018 AHA linee guida: aggiornamento selettivo sul supporto avanzato di rianimazione cardiovascolare e uso farmaci antiaritmici

L’American Heart Association (AHA) ha rilasciato un aggiornamento selettivo delle linee guida sul supporto avanzato di rianimazione cardiovascolare (ACLS – Advanced Cardiovascular Life Support) la cui ultima edizione completa è stata pubblicata nel 2015. Il documento, in particolare, si occupa di aggiornare le evidenze relative all’utilizzo dei farmaci antiaritmici durante o subito dopo un arresto cardiaco. … leggi tutto


Sacubitril-valsartan, entresto, scompenso cardiaco

Sacubitril-valsartan sicuro ed efficace nel migliorare la prognosi dei pazienti con scompenso cardiaco

Lo studio PARADIGM-HF  ha documentato l’efficacia di sacubitril-valsartan (Entresto®) nel migliorare la prognosi dei pazienti con scompenso cardiaco seguiti ambulatorialmente e trattati stabilmente con ace-inibitori o sartani. Non è noto, però, se il farmaco sia ugualmente efficace e sicuro nel pazienti ospedalizzati per scompenso in fase acuta. Per rispondere a questo quesito è stato condotto … leggi tutto