PS – News

linee-guida-morte-improvvisa-scompenso-icd-aritmia-coagulumreport

Pubblicate, per la morte cardiaca improvvisa, le linee guida americane  AHA/ACC/HRS 2017

A dieci anni dall’ultima edizione, sono state pubblicate le linee guida per la gestione dei pazienti adulti con aritmie ventricolari a rischio di morte cardiaca improvvisa redatte dall’American Heart Association (AHA), l’American College of Cardiology (ACC) e l’Heart Rhythm Society (HRS). L’arresto cardiaco improvviso rappresenta circa il 50% delle morti cardiovascolari ed è il primo evento cardiaco … leggi tutto


xarelto-rivaroxaban-bayer-ce-pci-stent-tvp-coagulumreport

Due nuovi ok in Ue per rivaroxaban: 15mg post angioplastica (PCI) e 10 mg post TVP

Sono due le nuove approvazioni in Europa per due dosaggi di rivaroxaban (Xarelto, Bayer). La CE ha approvato il 15 mg/die in post angioplatica (PCI), mentre il CHMP raccomanda la dose di 10 mg/die nella prevenzione della recidiva di TVP. Rivaroxaban 15 mg Il 18 settembre 2017, la Commissione Europea (CE) ha dato il via libera all’aggiornamento della scheda tecnica di rivaroxaban (Xarelto, … leggi tutto


linee-guida-dat-sntiaggregante-sindrome-coronarica-coagulumreport

#esc2017. Le Linee guida per la doppia terapia antiaggregante (DAPT)

La Società Europea di Cardiologia (ESC) ha aggiornato le linee guida (#esc2017) sulla doppia terapia antiaggregante piastrinica (DAPT), un trattamento che riguarda un numero crescente di pazienti che hanno subito una sindrome coronarica acuta o un intervento di rivascolarizzazione coronarica. E’ un argomento molto controverso e in continua evoluzione in rapporto alle evidenze che, in modo non sempre coerente, scaturiscono dalla … leggi tutto


duplice-terapia-dabigatran-clopidogrel-aspirina-esc2017-coagulumreport

#esc2017. Dopo angioplastica, la duplice associazione con dabigatran è efficace e più sicura della triplice

Nei pazienti con fibrillazione atriale sottoposti ad angioplastica coronarica (PCI) la duplice associazione di anticoagulante (dabigatran) e  inibitore del recettore P2Y12 (clopidogrel o ticaglerol) potrebbe sostituire la triplice associazione  antitrombotica (aspirina, inibitore del recettore P2Y12 e warfarin)  per la prevenzione  di eventi ischemici cardiaci e tromboembolici senza aumentare troppo il rischio emorragico. Questi, in sinesi, i risultati dello studio RE-DUAL PCI (Randomized Evaluation of Dual … leggi tutto


compass-rivaroxaban-aspirina-asa-esc2017-coagulumreport

#esc2017. Rivaroxaban e aspirina: associazione efficace in prevenzione secondaria. Studio COMPASS

L’associazione dell’anticoagulante orale rivaroxaban (Xarelto, Bayer / Janssen ) alla dose di 2,5 mg due volte al giorno con aspirina (ASA) 100 mg una volta al giorno, migliora la sopravvivenza e riduce ictus e infarto rispetto all’aspirina da sola in pazienti con malattia coronarica stabile o arteriopatia periferica. Sono questi i risultati dello studio COMPASS presentati al congresso della European society of … leggi tutto


canakinumab-esc2017-antinfiammatorio-cantos-infarto-coagulumreport

#esc2017. Un antinfiammatorio (canakinumab) riduce nuovi eventi cardiovascolari. Studio CANTOS

Il ruolo dell’infiamamzione nella prevenzione di eventi cardiovascolari è una delle novità dello Congresso della European Society of Cardiology (#esc2017), grazie ai risultati dello studio CANTOS. Nella patogenesi del processo aterosclerotico un ruolo rilevante è attribuito al meccanismo infiammatorio tanto che la riduzione dei livelli plasmatici di proteina C reattiva (PCR) è stata considerata un obiettivo della terapia anti-arteriosclerotica. Non era mai stato … leggi tutto


linee-guida-prevenzione-cardiovascolare-esc-2017-coagulumreport

Versione italiana commentata delle Linee guida ESC 2016 su prevenzione cardiovascolare

Sul Giornale italiano di cardiologia di agosto 2017  è stata pubblicata la versione italiana delle Linee guida europee 2016 sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari nella pratica clinica  pubblicate un anno fa in lingua inglese a cura della Società Europea di Cardiologia (ESC). Le due principali società cardiologiche nazionali, Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) e Società Italiana di Cardiologia … leggi tutto


Cangrelor più sicuro di clopidogrel in PCI

Cangrelor più sicuro di clopidogrel in PCI con eparina non frazionata

Cangrelor, rispetto a clopidogrel, riduce il tasso di eventi ischemici, senza causare sanguinamento grave, in pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo (PCI) elettivo, urgente con eparina non frazionata (UFH) come anticoagulante procedurale di fondo. Questo in sintesi il dato di una sottoanalisi del trial CHAMPION PHOENIX , studio presentato all’agenzia americana FDA per  l’approvazione del farmaco in America per … leggi tutto


asa-aspirina-ictus-ia-clopidogrel-ticagrelor-coagulumreport

Dopo ictus o TIA in paziente in terapia con ASA : quale antiaggregante?

Che fare se un paziente già in terapia aggregante con acido acetilsalicilico (ASA) presenta un ictus  o un attacco ischemico transitorio (TIA)? Le possibilità sono: continuare la terapia con ASA, sostituire l’ASA, aggiungere un altro antiaggregante. Per verificare quale strategia sia più efficace per prevenire ulteriori eventi cerebro e cardio-vascolari è stata condotta una meta-analisi ricercando in PubMed  articoli pubblicati tra … leggi tutto


canakinumab-infarto-mace-caogulumreport

Un antinfiammatorio (canakinumab) dopo infarto? Positivi i primi dati dello studio CANTOS

La somministrazione di canakinumab (ACZ885) in aggiunta alle terapie standard, nei pazienti con pregresso infarto e aterosclerosi con componente infiammatoria, riduce il rischio di eventi cardiovascolari maggiori (MACE, major adverse cardiovascular events), quali morte cardiovascolare, infarto miocardico non fatale e ictus non fatale. Sono questi i risultati topline dello studio CANTOS (Canakinumab Anti-inflammatory Thrombosis Outcomes Study, NCT01327846), … leggi tutto