Acido acetilsalicilico

nuova meta-analisi rimette in discussione il ruolo dell’acido acetilsalicilico (ASA) nella prevenzione cardiovascolare primaria

Nuova meta-analisi rimette in discussione il ruolo dell’acido acetilsalicilico (ASA) nella prevenzione cardiovascolare primaria

Una nuova meta-analisi rimette in discussione il ruolo dell’acido acetilsalicilico (ASA) nella prevenzione cardiovascolare primaria, ovvero nei soggetti esenti da malattia cardiovascolare documentata. Sono stati esaminati 11 studi clinici riguardanti 157248 soggetti seguiti con un follow-up mediano di 6-6 anni. I risultati principali sono riportati nella figura. La mortalità per tutte le cause non si è … leggi tutto


aspirina, ASA, acido acetilsalicilico, prevenzione primaria, cardiovascolare

Efficacia e sicurezza dell’acido acetilsalicilico (ASA) per la prevenzione primaria degli eventi cardiovascolari

Una nuova meta-analisi rimette in discussione il ruolo dell’acido acetilsalicilico (ASA) nella prevenzione cardiovascolare primaria, ovvero nei soggetti esenti da malattia cardiovascolare documentata. Sono stati esaminati 11 studi clinici riguardanti 157248 soggetti seguiti con un follow-up mediano di 6-6 anni. I risultati principali sono riportati nella figura. La mortalità per tutte le cause non si è … leggi tutto


L’aspirina può aiutare a prevenire l’insorgenza del cancro alla prostata

L’aspirina, nota per il suo impiego nella prevenzione cardiovascolare,  assunta regolarmente, può aiutare a prevenire l’insorgenza del cancro alla prostata e la mortalità a esso associata. Sono i risultati di uno studio osservazionale presentato in occasione del 2016 Genitourinary Cancers Symposium recentemente tenutosi a San Francisco. Gli autori hanno analizzato i dati di 22.071 uomini che erano … leggi tutto


Fibrillazione non valvolare a basso rischio: NAO è costo/efficace

Nei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare e basso rischio tromboembolico (CHA2DS2-Vasc=1) la prescrizione di un trattamento antitrombotico rappresenta un’area grigia nella quale la scelta terapeutica é determinata da deboli evidenze scientifiche, dalla propensione del medico a trattare e dall’orientamento del paziente. Le linee guida a tale proposito lasciano aperta ogni possibilità (nessun trattamento, Acido … leggi tutto