anticoagulanti orali



La sicurezza gastrointestinale dei nuovi anticoagulanti orali (NAO). Dati rassicuranti dagli studi real life su dabigatran

La sicurezza gastrointestinale dei nuovi anticoagulanti orali (NAO). Dati rassicuranti dagli studi real life su dabigatran

Leonardo Calò, Marco Rebecchi Aritmologia Clinica ed Interventistica, Policlinico Casilino, ASL Roma 2 INTRODUZIONE L’utilizzo clinico dei nuovi anticoagulanti orali (NAO) – dabigatran, inibitore orale diretto della trombina e rivaroxaban, apixaban ed edoxaban, inibitori orali diretti del fattore Xa – ha rappresentato un grande avanzamento nella prevenzione dell’ictus ischemico nei pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare … leggi … leggi tutto


Scegliere l’anticoagulante (NAO) giusto per ogni paziente con fibrillazione atriale

I NAO (nuovi anticoagulanti orali noti anche come NOAC) sono ormai entrati nella pratica clinica per la prevenzione dell’ictus cardioembolico nei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare. Sulla questione è stata pubblicata anche la linea pratica EHRA. Le molecole attualmente in commercio, però, per quanto in gran parte sovrapponibili in termini di efficacia e tollerabilità, presentano caratteristiche … leggi tutto


dabigatran NAO anticoagulanti trombosi TVP coagulumreport

Anticoagulanti NAO e TVP: meno emorragie nel lungo termine con dabigatran

I Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO) sono impiegati anche nel trattamento della trombosi venosa profonda e dell’embolia polmonare con risultati almeno paragonabili a quelli degli anticoagulanti “tradizionali” come il warfarin in termini di efficacia, ma con  minori effetti collaterali e maggiore facilità d’uso. Una recente pubblicazione (Bleeding events with dabigatran or warfarin in patients with venous thromboembolism) realizzato aggregando … leggi tutto


fibrillazione NAO practical guide 2015 ehra

Tutto sui NAO nella fibrillazione atriale. La Practical Guide EHRA 2015

Dalla loro immissione sul mercato gli anticoagulanti non antagonisti della vitamina K (NAO) hanno costituito un’importante innovazione nella terapia di prevenzione degli eventi tromboembolici nei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare. Per raccogliere le evidenze disponibili e fornire indicazioni pratiche di gestione, nel 2013 la European Heart and Rhythm Association (EHRA) pubblicò la prima guida … leggi tutto


I nuovi anticoagulanti orali (NAO) rappresentano uno dei più significativi avanzamenti nella terapia del tromboembolismo venoso (TEV).

I nuovi anticoagulanti orali cambieranno il volto della terapia della trombosi venosa?

dall’articolo della prof. Luciana Ricca Gonçalves pubblicato sugli atti della Porto Vascular Conference 2015  15-16 maggio 2015 – Centro Ospadielro Sao Joao – Porto I nuovi anticoagulanti orali (NAO) rappresentano uno dei più significativi avanzamenti nella terapia del tromboembolismo venoso (TEV). Attualmente quattro molecole sono state valutate per il trattamento del TEV: dabigatran etexilato; inibitore diretto … leggi tutto