antidoto

reversal-agent-idarucizumab-dabigatran-coagulumreport

AHA 2016. Idarucizumab efficace sicuro in situazioni di emergenza. I dati REVERSE AD

La somministrazione di 5g di idarucizumab inattiva immediatamente l’effetto anticoagulante di dabigatran (NAO) e l’azione dura due giorni. Sono i risultati aggiornati, presentati all’ultimo congresso dell’America Heart Association (AHA 2016),  relativi a 494 pazienti che hanno partecipato allo studio in corso di Fase III RE-VERSE AD. I dati mostrano un’emostasi raggiunta nelle 4 ore successive … leggi tutto


In emergenza, idarucizumab inattiva l’effetto di dabigatran (NAO). Dati preliminari studio RE-VERSE AD

I risultati preliminari dello studio RE-VERSE AD sui primi 123 pazienti confermano che idarucizumab 5 g inattiva rapidamente, in caso di emergenza/urgenza l’effetto anticoagulante di dabigatran, anche in pazienti in situazioni critiche ad altro rischio.  I dati, resi noto nel corso del 65° congresso dell’American college of cardiology (ACC16), svoltosi ai primi di aprile a … leggi tutto


apixaban rivaroxaban nao reversal agent antidoto coagulumreport

Risultati positivi per andexanet, reversal agent per i NAO apixaban e rivaroxaban

Positivi i risultati degli studi ANNEXA-A e ANNEXA-R sull’efficacia di andexanet come antidoto (reversal agent) degli anticoagulanti orali (NAO) diretti apixaban (Eliquis) e rivaroxaban (Xarelto). I due studi, pubblicati sul New England Journal of Medicine, sono stati condotti parallelamente come trial randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo. Sono stati arruolati complessivamente 101 volontari sani di età … leggi tutto


Approvato idarucizumab dall’Ue, antidoto all’anticoagulante dabigatran (NAO)

La Commissione Europea ha approvato la commercializzazione di idarucizumab, reversal agent che inattiva in modo rapido e specifico gli effetti anticoagulanti di dabigatran (Pradaxa).  L’impiego è indicato in caso di interventi chirurgici di emergenza (o procedure urgenti) o in caso di sanguinamento non controllato che possa mettere a rischio la vita del paziente. Idarucizumab è … leggi tutto


FDA approva idarucizumab, reversal agent di dabigatran (NAO)

La Food and Drug Administration (FDA) ha concesso l’approvazione accelerata per idarucizumab (Praxbind, Boehringer Ingelheim) per invertire rapidamente gli effetti  anticoagulanti di dabigatran (Pradaxa). L’approvazione americana segue di pochi giorni l’ok del CHMP in Europa  e offre un importante strumento per la gestione dei pazienti in terapia anticoagulante con dabigatran in situazioni di emergenza o di … leggi tutto


Ok del CHMP per idarucizumab: presto in Ue antidoto di dabigatran (NAO)

L’arrivo di idarucizumab in Europa si avvicina. Il primo antidoto disponibile per i nuovi anticoagulanti orali (NAO) specifico per dabigatran (Pradaxa) ha ottenuto il parere favorevole alla commercializzazione in Ue  dal  CHMP, il comitato che valuta i farmaci per l’uso umano  dell’Agenzia Europea dei medicinali (EMA). Il primo antidoto specifico per NAO, sarà indicato per pazienti adulti … leggi tutto


Nuovi anticoagulanti (NAO ) sicuri anche se non c’è ancora un antidoto

I nuovi anticoagulanti orali (NAO) sono farmaci antitrombotici efficaci e sicuri, ma la mancanza di un antidoto in caso di eventi emorragici potenzialmente fatali è clinicamente percepita come un’importante limitazione. Gli autori dello studio Non-vitamin K antagonist oral anticoagulants and major bleeding-related fatality in patients with atrial fibrillation and venous thromboembolism: a systematic review and … leggi tutto