anziani

Effetto dell’aspirina sugli eventi cardiovascolari e sanguinamenti negli anziani esenti da malattia cardiovascolare

Il tema complesso e dibattuto dell’utilizzo dell’aspirina a scopo antiaggregante nella prevenzione primaria cardiovascolare si arricchisce di un nuovo contributo relativo ai soggetti più anziani. Sono stati, infatti, pubblicati i risultati dello studio ASPREE  (Aspirin in Reducing Events in the Elderly), uno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo condotto negli USA e … leggi tutto


clopidogrel-prasugrel-ticagrelor-tarantini-sindrome-coronarica-anziani-coagulumreport

Prasugrel e ticagrelor anche negli anziani con sindrome coronarica acuta. Studio italiano

Gli inibitori del recettore piastrinico dell’adenosin-difosfato P2Y12 (prasugrel e ticagrelor) dovrebbero essere impiegati anche in pazienti anziani con sindrome coronarica acuta (SCA)  che non sarebbero elegibili solo a causa dell’età avanzata. Uno studio italiano, recentemente pubblicato, ha infatti dimostrato che, nel trattamento della SCA, l’effetto antiaggregante  di prasugrel e ticagrelor, rispetto a clopidogrel, è sicuro ed efficace nei pazienti … leggi tutto


L’anticoagulante apixaban (Eliquis) sicuro ed efficace in soggetti fragili

Un’analisi secondaria dello Studio ARISTOTLE ha valutato l’efficacia della somministrazione dell’anticoagulante (NAO) apixaban  (Eliquis, Pfizer/BMS) al dosaggio di 5 mg due volte al giorno nella riduzione dell’ictus e di altri eventi tromboembolici sistemici in pazienti con fibrillazione atriale (FA) e solo uno dei criteri per la riduzione del dosaggio (età > 80 anni, peso < 60 kg, creatinina … leggi tutto


Lacune di linee guida nelle gestione dei problemi cardiologici della popolazione anziana

La consapevolezza del fatto che le attuali linee guida in ambito cardiovascolare mancano di indicazioni applicabili ai soggetti anziani di età avanzata ha indotto le Società Scientifiche cardiologiche e geriatriche americane a pubblicare un documento dal titolo Lacune di conoscenza nelle gestione dei problemi cardiologici della popolazione anziana. Il documento parte dalla constatazione che incidenza … leggi tutto


Betabloccanti e calcioantagonisti: migliori nella fibrillazione

Nelle persone anziane affette da fibrillazione atriale (FA) asintomatici o paucisintomatici le attuali Linee guida americane ed Europee sottolineano l’importanza del controllo della frequenza cardiaca. Ma i pazienti sottoposti a questo tipo di trattamento vivono di più? A questa domanda hanno cercato di rispondere i ricercatori dello studio Rate-Control Treatment and Mortality in Atrial Fibrillation attraverso … leggi tutto