arteriopatia periferica

PAD, obesità,vasculopatia arteriosa periferica

L’obesità aumenta anche il rischio di vasculopatia arteriosa periferica (PAD)

Mantenere un indice di massa corporea ottimale (BMI, body mass index), oltre a controllare altri fattori di rischio cardiovascolare, può ridurre il rischio di malattia delle arterie periferiche (PAD, peripheral artery disease) con ischemia critica degli arti (CLI, critical limb ischemia), secondo una nuova ricerca sul Journal of American Heart Association .


Arteriopatia. L’attività fisica riduce rischio di infarto

Nell’ambito delle arteriopatie periferiche, il test del cammino dei 6 minuti (6MWT, 6 minute walk test), in associazione alla misura dell’indice caviglia-braccio (ABI), rappresenta un utile strumento di valutazione in fase diagnostica e nel follow-up. È inoltre noto che i pazienti affetti da arteriopatia periferica (PAD, peropheral artery disease) presentino un rischio di eventi cardiovascolari più … leggi tutto


Arteriopatia. Indice caviglia/braccio (ABI) ha significato clinico e prognostico

Nello screening e nella valutazione dell’arteriopatia periferica la misurazione dell’indice caviglia/braccio (ABI) a riposo rappresenta un test fondamentale; non risulta ancora chiaro invece il ruolo della misurazione dell’ABI dopo esercizio. L’obiettivo di questo studio retrospettivo è stato valutare la relazione tra l’ABI post-esercizio e l’incidenza di rivascolarizzazione degli arti inferiori, di eventi cardiovascolari e la … leggi tutto