cardiofitness

Obesità e fibrillazione atriale: migliorare la capacità cardiorespiratoria previene le ricorrenze

Nelle persone obese è noto il  collegamento alla fibrillazione atriale ed è risaputo come un aumento della capacità cardiorespiratoria sia protettivo nei confronti dell’insorgenza di fibrillazione (FA)in questi soggetti. Un recente studio si è riproposto di valutare l’impatto della capacità cardiorespiratoria sulle ricorrenze di FA. Sono stati valutati 1.415 pazienti con fibrillazione: a 825 con … leggi tutto