EPA

etil estere acido eicosapentaenoico (EPA)

Riduzione del rischio cardiovascolare con l’etil estere dell’acido eicosapentaenoico (EPA)

La somministrazione di 4 g/die dell’etil estere dell’acido eicosapentaenoico (EPA) a pazienti ad alto rischio, già trattati con statina ma con rischio residuo documentato da valori elevati di trigliceridi, è in grado di determinare un effetto benefico su molteplici outcome cardio-vascolari. Possiamo riassumere in questi termini i principali risultati dello studio REDUCE-IT, già anticipato nell’autunno scorso, … leggi tutto