genere

anticoagulanti, donne, DOACS

Gli anticoagulanti DOAC funzionano meglio nelle donne

Nelle donne con fibrillazione atriale, gli anticoagulanti orali diretti (DOAC o NOAC) determinano migliori esiti clinici rispetto agli uomini. In base ai risultati di uno studio recente, rispetto al warfarin, il trattamento con DOAC è risultato associato a minori rischi di emorragia intracranica (HR 0,16; IC 95% 0,06-0,40) e mortalità per tutte le cause (HR … leggi tutto



Per le donne più alto il rischio di fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale, il tipo più comune di aritmia nel mondo, è legata a un maggiore rischio di ictus e di morte in entrambi i sessi, con circa 33,5 milioni di persone colpite nel solo 2010. Tuttavia, sembrava essere una minaccia più grande tra le donne. Lo rivela una metanalisi pubblicata il 19 gennaio nel … leggi tutto


Dopo l’infarto (IMA) per le giovani donne minore prevenzione secondaria

Gli autori dello studio di popolazione retrospettivo Sex Disparities in Post-Acute Myocardial Infarction Pharmacologic Treatment Initiation and Adherence: Problem for Young Women hanno utilizzato database amministrativi per valutare se vi siano differenze di genere nell’aderenza al trattamento dei pazienti dimessi dopo infarto acuto del miocardio (IMA) fino a un anno dall’evento acuto. Lo studio ha coinvolto … leggi tutto


Le statine abbassano il rischio cardiovascolare in uomini e donne

Risultati positivi sull’impiego di statine in donne e uomini nella prevenzione di eventi cardiovascolari. Lo afferma lo studio “Efficacy and safety of Ldl-lowering therapy among men and women: meta-analysis of individual data from 174 000 participants in 27 randomised trials”  pubblicato recentemente su Lancet. La particolarità della meta-analisi di studi clinici tratti dal database del Cholesterol … leggi tutto