prasugrel

clopidogrel-prasugrel-ticagrelor-tarantini-sindrome-coronarica-anziani-coagulumreport

Prasugrel e ticagrelor anche negli anziani con sindrome coronarica acuta. Studio italiano

Gli inibitori del recettore piastrinico dell’adenosin-difosfato P2Y12 (prasugrel e ticagrelor) dovrebbero essere impiegati anche in pazienti anziani con sindrome coronarica acuta (SCA)  che non sarebbero elegibili solo a causa dell’età avanzata. Uno studio italiano, recentemente pubblicato, ha infatti dimostrato che, nel trattamento della SCA, l’effetto antiaggregante  di prasugrel e ticagrelor, rispetto a clopidogrel, è sicuro ed efficace nei pazienti … leggi tutto



sca clopidogrel prasugrel ticagrelor coagulumreport

SCA. Prasugrel e ticagrelor riducono eventi cardiaci, ma aumentano il sanguinamento

Nei pazienti con sindrome coronarica acuta (SCA) senza innalzamento del tratto ST due recenti inibitori orali di P2Y12, prasugrel e ticagrelor, riducono in modo significativo i principali eventi cardiovascolari e l’infarto del miocardio, a spese di un aumento significativo di sanguinamento. Lo rivela uno studio che ha incluso 31.470 pazienti con NSTE-ACS (non ST-elevation acute … leggi tutto


Clopidogrel non aumenta cancro e mortalità a lungo termine. Studio FDA

L’impiego a lungo termine clopidogrel  non aumenta la mortalità in soggetti a rischio cardiovascolare o con malattie cardiache. L’antiaggregante  non influenza nemmeno il rischio di cancro. Sono questi i risultati di una metanalisi pubblicata a inizio novembre della Food and Drug Administration (FDA) L’Agenzia americana ha analizzato  12 studi per un totale di 56.799 pazienti … leggi tutto