prevenzione

la-prevenzione-scorre-boehringer-coagulumreport

In Italia la “Prevenzione sCorre”e mette in movimento medici e cittadini

Entra nel vivo la “Prevenzione sCorre”, l’iniziativa che fa “correre” Sanità e cittadini per promuovere la salute del sistema cardiovascolare. Il progetto nasce dall’idea di coinvolgere medici e cittadini nella realizzazione di proposte che promuovono stili di vita utili alla riduzione di alcuni fattori noti i rischio cardiovascolare. Sono 86 i progetti presentati da Enti ospedalieri pubblici, … leggi tutto


linee-guida-prevenzione-cardiovascolare-esc-2017-coagulumreport

Versione italiana commentata delle Linee guida ESC 2016 su prevenzione cardiovascolare

Sul Giornale italiano di cardiologia di agosto 2017  è stata pubblicata la versione italiana delle Linee guida europee 2016 sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari nella pratica clinica  pubblicate un anno fa in lingua inglese a cura della Società Europea di Cardiologia (ESC). Le due principali società cardiologiche nazionali, Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) e Società Italiana di Cardiologia … leggi tutto


Prevenzione, TAVI e ultime novità in terapia all’ESC 2016

Metà delle morti cardiovascolari potrebbero essere prevenute con lo stile di vita adeguato. Questo e altri temi saranno trattati al congresso della European society of cardiology – ESC 2016 – che riunisce a Roma, dal 27 al 31 agosto, 35.000 delegati di 144 Paesi del mondo. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) stima infatti che una … leggi tutto


Edoxaban, sicuro ed efficace anche a lungo termine nel tromboembolismo venoso (TEV)

Sono pochi i dati relativi all’efficacia e alla sicurezza della terapia prolungata della tromboembolia venosa profonda (TEV) con nuovi anticoagulanti orali (NAO) inibitori del fattore Xa, come edoxaban, rispetto agli antagonisti della vitamina K. Gli autori di uno studio recente hanno cercato di valutare i rischi/benefici del trattamento prolungato fino a 12 mesi con edoxaban … leggi tutto


Nuova linea guida USPSTF per Aspirina (ASA) nella prevenzione cardiovascolare e oncologica

Una nuova linea guida per l’utilizzo dell’aspirina (ASA) nella prevenzione primaria cardiovascolare ed oncologica è stata pubblicata dagli esperti governativi dell’americana USPSTS (U.S. Preventive Services Task Force). Il documento rende ufficiali le indicazioni fornite in un testo provvisorio pubblicato l’anno scorso. Le indicazioni possono essere così riassunte: La somministrazione di aspirina (ASA) a basse dosi é … leggi tutto


Meno casi di infarto e ictus con la frutta e verdura meno care

Un calo del 10% dei prezzi per gli alimenti sani come frutta, verdura e cereali e un aumento del 10% del prezzo di cibi non sani  (junk food), potrebbero prevenire  la morte di 515 mila persone per malattie cardiache e ictus in America. Lo rivela una ricerca presentata al meeting dell’American Heart Association Epidemiology / Lifestyle 2016 … leggi tutto


Ipertensione nella fibrillazione: più alto rischio di ictus. Studio ARISTOTLE

La fibrillazione atriale e l’’ipertensione arteriosa sono notoriamente tra i più rilevanti fattori di rischio per l’ictus ischemico e sono spesso presenti contemporaneamente. Mentre vi sono molte evidenze sull’efficacia della terapia antitrombotica per la prevenzione dell’ictus nei pazienti fibrillanti, non disponiamo di molte informazioni sul ruolo del controllo dei valori della pressione in questi pazienti. … leggi tutto


Dopo l’infarto (IMA) per le giovani donne minore prevenzione secondaria

Gli autori dello studio di popolazione retrospettivo Sex Disparities in Post-Acute Myocardial Infarction Pharmacologic Treatment Initiation and Adherence: Problem for Young Women hanno utilizzato database amministrativi per valutare se vi siano differenze di genere nell’aderenza al trattamento dei pazienti dimessi dopo infarto acuto del miocardio (IMA) fino a un anno dall’evento acuto. Lo studio ha coinvolto … leggi tutto


Infanzia difficile: lo stress aumenta il rischio cardiovascolare

Diversi studi suggeriscono che le malattie cardiovascolari e metaboliche siano influenzate dallo stress. Recentemente è stato suggerito che le malattie cardiometaboliche abbiano origine a partire dall’infanzia. Ma il disagio psicologico insorto precocemente nella vita può davvero incidere sullo sviluppo della malattie cardiovascolari? Lo studioPsychological Distress Across the Life Course and Cardiometabolic Risk Findings From the … leggi tutto


Aspirina: tra i 50 e i 70 anni aiuta a prevenire infarto e cancro

Sull’utilizzo dell’Aspirina (ASA, acido acetilsalicilico) in prevenzione primaria, l’U.S: Preventive Servicess Task Force (USPSTF) americano ha pubblicato la bozza di un documento (ancora in fase di revisione e in attesa di approvazione definitiva) con il quale modifica la sua posizione. Nell’attuale versione l’assunzione regolare dell’ASA a basse dosi é raccomandata sia per la prevenzione degli … leggi tutto