Sospetto TVP ed impossibilità di esami in tempi brevi: cosa fare?

In ambiente extra-ospedaliero risulta spesso difficile avere rapido accesso ad accertamenti strumentali necessari nell’iter diagnostico di una sospetta TVP. Riguardo all’atteggiamento terapeutico da tenere in queste circostanze, le linee guida forniscono le seguenti indicazioni: In pazienti con elevato sospetto clinico di TEV, si suggerisce terapia anticoagulante rispetto a nessun trattamento in attesa di conferma diagnostica strumentale. In pazienti con sospetto clinico intermedio di TEV, si suggerisce terapia anticoagulante rispetto a

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio