Fibrillazione atriale: come si riconosce con l’ECG?

Riconoscere la fibrillazione atriale (FA) con l’ECG non é difficile e può essere molto utile per il Medico di Medicina Generale, soprattutto se dispone di un elettrocardiografo. L’aritmia, infatti, é molto frequente, talora asintomatica. Può essere riconosciuta e documentata perché il paziente accusa palpitazioni o, in modo opportunistico, durante una visita effettuata per altri motivi. La caratteristica fondamentale della FA é rappresentata dal ritmo totalmente irregolare dei complessi ventricolari (QRS).

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio