Paziente con fibrillazione atriale (FA) in atto: si può tentare subito il ripristino del ritmo sinusale?

Bisogna distinguere diversi scenari. Le linee guida raccomandano: 1. tentare comunque al più presto la conversione al ritmo sinusale se il paziente presenta sintomi o segni di grave instabilità clinica 2. Se l’aritmia é sicuramente insorta da meno di 48 ore é possibile procedere senza alcuna terapia antitrombotica o, nei pazienti a più alto rischio, somministrare eparina o un nuovo anticoagulante orale 3. Se l’aritmia é insorta da più di

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio