La vitamina D non produce alcun beneficio nella prevenzione primaria delle malattie cardiovascolarie e delle neoplasie

vitamina D, cardiovascolare
La supplementazione di vitamina D non produce alcun beneficio nella prevenzione primaria delle neoplasie e delle malattie cardiovascolari Sono le conclusioni di un grande trial randomizzato e controllato che ha arruolato oltre 25.000 soggetti, estratti dalla popolazione generale su tutto il territorio degli USA, di età superiore a 50 anni se uomini, superiore a 55 anni se donne, esenti da neoplasie o malattia cardiovascolare all’atto dell’arruolamento e randomizzati ad assumere,

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter del settore sanitario: si prega di accedere utilizzando il form sottostante, oppure di compilare il form di registrazione. Dopo la registrazione, oltre ad avere accesso a tutti i contenuti del portale, riceverai aggiornamenti utili alla pratica clinica. Se non si ricordano i dati di accesso, cliccare qui

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio